Poste Italiane: primo semestre dell’anno positivo


Poste Italiane ha archiviato il primo semestre dell’anno con un utile netto di 735 milioni di euro, un dato superiore alle attese del mercato. In crescita anche il risultato operativo. Ricavi in lieve calo nel periodo. Confermati dai vertici dell’azienda i target per il 2018.

Poste Italiane utile in crescita

Aumenta l’utile netto di Poste Italiane nel primo semestre del 2018 del 44% a 735 milioni di euro rispetto all’analogo periodo del 2017. Battute le previsioni di mercato. In flessione i ricavi complessivi del gruppo dell’1,3% a 5,4 miliardi di euro ma in linea con le stime.

Buone notizie sul fronte dei costi operativi, scesi del 5,9% a quota 4,4 miliardi di euro a seguito della riduzione del numero dei dipendenti e di interventi mirati ad una maggiore efficienza.

Nel dettaglio, i costi del personale sono calati del 3% rispetto ai primi sei mesi del 2017, con il numero di dipendenti passato dalle 137.970 unità alle attuali 135.284. Bene anche il risultato operativo nel primo semestre, aumentato del 24,3% a 1,029 miliardi di euro, con un utile per azione pari a 0,56 euro.

Per quanto concerne i dati delle singole divisioni, spiccano i numeri positivi del settore “Pagamenti, Mobile e Digitale”, con ricavi in progresso del 10,4% a 307 milioni di euro rispetto all’analogo periodo del 2017. Il risultato operativo è stato registrato in crescita del 6,3% a 101 milioni di euro, con un utile netto in aumento del 10% a 77 milioni.

Flessione del 2,8% invece per il comparto “Corrispondenza, Pacchi e Distribuzione” a 1,8 miliardi di euro. Nel settore Servizi Finanziari, in evidenza il ramo Danni in miglioramento del 32% a 63 milioni di euro ed i fondi pensionistici in rialzo del 21% a 41 milioni.

Poste Italiane previsioni 2018

Nel corso dei primi sei mesi dell’anno è risultata sostenuta la crescita dei volumi dei pacchi e delle masse gestite di Poste Italiane, con queste ultime salite a quota 510 miliardi di euro (+4 miliardi sul 2017). La raccolta netta ha contribuito per un ammontare di 4,4 miliardi di euro.

I vertici della società hanno confermato i target per il 2018, con l’amministratore delegato Matteo Del Fante soddisfatto per la performance registrata nel periodo, sottolineando i buoni risultati derivanti dalla digitalizzazione dell’azienda e le stime positive nel settore e-commerce.

Il titolo Poste Italiane al momento a Piazza Affari è in calo del 3,5% a quota 7,668 euro.

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Top