Banca Mediolanum: cresce la raccolta

By on 7 dicembre 2017 in Mercati with 0 Comments

A novembre Banca Mediolanum ha registrato una raccolta netta totale di 245 milioni di euro, con il saldo da inizio anno che sale a quota 4,3 miliardi. Nel periodo in esame è stato rilevante il contributo fornito dai Piani Individuali di Risparmio (Pir), oltre quota 2,2 miliardi di euro.

Banca Mediolanum raccolta novembre 2017

Banca Mediolanum ha mandato in archivio il mese di novembre 2017 con una raccolta netta totale di 245 milioni di euro. Da inizio anno il totale cresce a quota 4,3 miliardi di euro.Nel dettaglio, la raccolta netta in fondi è risultata di 447 milioni di euro, per un consuntivo da inizio anno di 5,3 miliardi di euro, oltre il 50 per cento in più rispetto all’analogo periodo dello scorso esercizio.

Da segnalare l’importante contributo fornito dai Piani Individuali di Risparmio (Pir) per un ammontare di 2,2 miliardi di euro. Grande soddisfazione per i risultati raggiunti nel mese di novembre è stata espressa da Massimo Doris, amministratore delegato di Banca Mediolanum. Banca Mediolanum risultati primi nove mesi 2017

Banca Mediolanum ha chiuso i primi nove mesi del 2017 con un utile netto di 279,1 milioni di euro, un dato in flessione dell’8 per cento rispetto al risultato dello stesso periodo dello scorso anno.

Le masse amministrate sono state pari a 74 miliardi di euro e la raccolta netta di fondi e gestioni nel periodo di 4,437 miliardi.Dal punto di vista degli indici patrimoniali, il Common Equity Tier 1 Ratio è salito al 21,8 per cento, il più alto tra i grandi Gruppi Bancari Italiani. Le commissioni di gestione sono risultate in progresso del 15 per cento a 722 milioni di euro rispetto all’analogo periodo dello scorso esercizio.

I vertici della banca evidenziano come il risultato dei primi nove mesi del 2017 è stato anche influenzato da una serie di contributi straordinari destinati al salvataggio degli istituti di credito.Positiva la raccolta netta nel periodo per 3,161 miliardi di euro, in flessione del 19 per cento rispetto al dato registrato lo scorso anno. Gli impieghi alla clientela sono aumentati nei primi nove mesi del 7 per cento a quota 7,177 miliardi di euro rispetto al 30 settembre 2016.

Infine l’incidenza dei crediti deteriorati netti sul totale è stato dello 0,85 per cento. Al momento il titolo di Banca Mediolanum a Piazza Affari registra una flessione dello 0,34 per cento a quota 7,12 euro.

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Real Time Web Analytics

Clicky