Comprare azioni NIO: come fare a investire, guida, target price 2022

By on 4 Luglio 2021 in Mercati, Nio Inc (NIO) with 0 Comments

Il mondo e la società so stanno orientando sempre di più verso l’abbandono dei combustibili fossili, e stanno via via abbracciando l’idea di carburanti e risorse rinnovabili.

Allo stesso modo nascono società che si occupano di mobilità elettrica e anche la finanza e l’economia, dal momento che sono specchio della società, riflettono questa tendenza sugli investimenti.

Possiamo infatti notare come sia incrementato l’interesse degli investitori verso aziende e società quotate in borsa, che si occupano o sono legate alla sostenibilità.

Per fare un esempio possiamo citare due società che si sono fatte sicuramente notare, ovvero Tesla e NIO, competitor cinese le cui azioni sono letteralmente esplose. I titoli hanno raggiunto un picco di +1000%, facendo tremare la concorrente Tesla.

In ogni caso il business di Nio è piuttosto vario e, affianco alla produzione di auto elettriche, possiamo trovare anche la riconversione di automobili a combustione, ossia a benzina e diesel. In questo articolo cercheremo di conoscere meglio il colosso cinese della mobilità sostenibile, quali sono le previsioni sul suo titolo, ma soprattutto se e come conviene investire su questo strumento.

Vediamo come comprare azioni NIO e come investire sulle sue azioni.

Ricordiamo che la soluzione più profittevole è quella di sfruttare broker eToro. Si tratta di una piattaforma regolamentata con servizi innovativi come quello del CopyTrading che permette di copiare le operazioni dai trader e interi panieri CopyPortfolio, come in questo caso i titoli azionari.
Per saperne di più su eToro clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Azioni NIO: azienda

Prima di capire quale sia il modo migliore per investire in azioni NIO è fondamentale conoscere e analizzare l’azienda.

NIO nasce nel 2014 a Shangai, come compagnia che si occupa di produrre e vendere veicoli elettrici. Fin dalla sua fondazione, l’azienda dimostra un forte attaccamento alla sostenibilità, accompagnati da un grande impegno e propensione verso le tematiche ambientali.

In ogni caso però NIO si pone nel mercato delle autovetture elettriche, come diretto concorrente di Tesla, noto marchio noto per l’eleganza dei modelli e i legami con Elon Musk. Rispetto al mercato finanziario e alla borsa, possiamo invece dire che NIO fa il suo ingresso nel 2018 sulla Borsa di New York e la quota viene inserita nell’indice NASDAQ.

Tuttavia le quotazioni raggiunte dal titolo alla suo entrata non furono quelle sperate, che speravano in cifre molto più alte.

Il primo modello di automobile, denominato EP8, è invece stato lanciato nel 2016 e fin da subito si è fatto apprezzare per il design moderno e la performante tecnologia installata.

Riassumendo possiamo dire che NIO è un’azienda piuttosto solida, che ha tutte le carte in regola per reggere il confronto con Tesla. Infatti, nonostante la partenza in borsa non proprio eccezionale, non bisogna disperare. A conferma di questo notiamo come molti investitori abbiano scelto di credere in questo titolo, anche data la sua veloce ripresa.

Bisogna notare infatti che le oscillazioni registrate dal titolo NIO sono dovute soprattutto alla situazione geopolitica che c’è tra Cina e Stati Uniti, che di recente hanno pesato sui valori dell’azione. Tuttavia possiamo dire che NIO rimane uno dei migliori titoli asiatici disponibili sul mercato.

Piattaforme per investire in azioni

Di seguito le migliori piattaforme di trading per azioni:

BROKERCARATTERISTICHEVANTAGGIISCRIZIONE
Social tradingCopy trading e Copy fundsREGISTRATI
CFD su azioni, criptovalute, valute, commoditiersRendimenti elevatiREGISTRATI
CFD su azioni, forex e materie primePiattaforma facileREGISTRATI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

NIO: dati societari

In pochi anni NIO ha conquistato una presenza piuttosto importante nei principali hub tecnologici mondiali, come San José (nella Silicon Valley, proprio vicino agli uffici della concorrente Tesla), Monaco e Londra. In ogni caso abbiamo a che fare con una società giovane e che ovviamente conta ancora un parco macchine ridotto.

Conviene investire in azioni NIO?

Nel 2019 le sue vendite sono crollate sia per il ristagno del mercato automobilistico cinese sia per dell’abolizione dei sussidi governativi sulle auto elettriche. Per superare la crisi e la mancanza di liquidità, NIO ha creato una nuova società, la Nio China, sulla quale sono stati trasferiti tutti gli asset legati a produzione, sviluppo e vendita dei veicoli. La nuova è così riuscita a raccogliere investimenti per 900 milioni di euro da parte di grossi investitori cinesi a cui è andato il 25% della società.

Grazie a questa liquidità l’azienda potrà portare avanti la progettazione di nuove auto e soprattutto la rivoluzionaria batteria elettrica con autonomia di 600 km.

Rispetto al titolo possiamo dire che si è mantenuto al di sopra dei minimi registrati ad inizio 2020, che hanno visto il passaggio da quote al di sotto i 3 dollari, a quote superiori ai 60. I dati borsistici sono in ogni caso da considerare in modo parallelo a quelli di bilancio. Di conseguenza bisogna considerare i dati esposti dalla società, in riferimento a determinati mesi del 2020, NIO ha mostrato vendite in crescita. In particolare, le vetture ufficialmente consegnate hanno superato le 43.700 unità.

Dati societariNIO nasce nel 2014 a Shangai, come compagnia che si occupa di produrre e vendere veicoli elettrici.
🧑‍🎓 SettoreAutomotive
🏢 SedeShangai
💻 QuotazioneBorsa di New York
👍 TickerNIO
🥇Migliore piattaforma con conto demoeToro
🥇Miglior broker per azioniCapital.com

Broker per negoziare in azioni Nio

Quando si tratta di investire in azioni NIO, o di qualsiasi altra società quotata in borsa, una elle alternative migliori è quella di affidarsi ad una piattaforma di trading.

Oggi infatti per investire non è più necessario rivolgersi a banche o ad altri intermediari, e grazie ai broker potrete operare in totale autonomia. Chiaramente esistono numerose piattaforme di trading e solo poche possono offrire standard di sicurezza e affidabilità elevati, o le regolamentazioni di enti europei.

Solo questi servizi infatti possono darsi affidabili e trasparenti, al contrario scegliere piattaforme non autorizzate può esporre al rischio di truffe.

In ogni caso i broker di cui parleremo in questo articolo, ovvero eToro sono tutti regolamentati e autorizzati. Detto questo scegliere una piattaforma di trading per investire in azioni NIO porta numerosi vantaggi, primo tra tutti quello di negoziare su CFD di azioni NIO, senza comprare direttamente i titoli.

Utilizzando i contratti per differenza, e quindi le piattaforme di trading, potrete vendere allo scoperto, operando sia al rialzo che al ribasso, rispetto all’andamento del titolo. Ma non finisce qui. Infatti potrete utilizzare la leva finanziaria, uno strumento che consente di investire più denaro di quello che effettivamente si possiede, ma che amplifica sia profitti che perdite.

Ma ciò che rende i broker di trading online uno dei modi migliori per investire in azioni è l’assenza di commissioni, spread contenuti e standard di sicurezza elevati.

eToro

Una delle migliori piattaforme in assoluto per investire sul azioni NIO e altri titoli è sicuramente eToro, un broker autorizzato CySEC.

Questa piattaforma offre alti standard di sicurezza, motivo per cui moltissimi utenti decidono di affidarsi ai suoi servizi. Tra le caratteristiche di eToro possiamo sicuramente trovare spread bassi, zero commissioni e una piattaforma semplice e intuitiva. Su eToro sono disponibili molti strumenti gratuiti, come il Copy Trading, una tecnologia che permette, gratuitamente, di individuare i trader con i profitti migliori e copiare in automatico tutte le loro operazioni di mercato. Insomma potrete copiare l’operatività di un professionista del trading in azioni, in modo tale che tutte le sue operazioni vengano replicate anche sul vostro profilo.

Attenzione però, perché se il trader di riferimento dovesse iniziare a perdere perderete anche voi. Perciò meglio utilizzare questo strumento con la dovuta accortezza. eToro offre anche una modalità demo, completamente gratuita e senza vincoli, con la quale è possibile simulare le operazioni con denaro virtuale. Potrete così affinare le vostra strategia e prendere dimestichezza con la piattaforma e gli andamenti del titolo su cui desiderate investire.

Iscriviti subito su eToro cliccando qui.
67% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Business di NIO: di cosa si occupa

Abbiamo già detto che il settore di pertinenza di NIO è quello della produzione di automobili elettriche di alto livello. Questo business è iniziato nel 2014 e, proprio come nel caso di Tesla, è indirizzato ad un settore di consumatori con precise richieste.

Quasi tutti gli utenti di NIO hanno infatti un “debole” per le automobili spaziose e dalle performance molto alte, anche da un punto di vista di autonomia elettrica. Va detto però che NIO non è una semplice alternativa alla casa di Elon Musk, nonostante Tesla generi 20% del suo fatturato solo in Cina.

Tuttavia nel corso di questi anni il marchio cinese ha ottimizzato molti aspetti della produzione, che ovviamente si ripercuotono sull’andamento del titolo. In particolare NIO è riuscita ad abbassare i costi di produzione e migliorare le tecnologie, arrivando a sviluppare brevetti migliori sotto molti punti di vista.

Queste novità riguardano l’autonomia della batteria e le capacità di guida autonoma del veicolo. Infatti rispetto al primo modello, la supercar EP9 a due posti, si è arrivati a sviluppare la serie di SUV ES8, ES6 e EC6, più compatti e con molta più autonomia. Inoltre sono già in commercio due berline, la ET5 e la ET7, che arriveranno nei mercati extra-cinesi durante il 2021. Le grandi marche sono avvisate, perché NIO potrebbe occupare una posizione di mercato molto simile a quella di Audi o BMW.

Quotazione NIO in tempo reale

Dal momento della sua quotazione in Borsa, ossia 2018, fino al 2020, il titolo NIO ha mantenuto il suo valore in un range al di sotto dei 20 dollari. Contrariamente da molte altre società, le quali hanno avuto periodi difficili nel corso del 2020, lo stesso anno ha rappresentato per NIO uno dei periodi più particolari in assoluto.

Ecco il grafico con la quotazione attuale:

Anche il 2021, segnato da molti titoli in rosso all’interno dei mercati, ha visto determinati eventi portare il valore della società in aumento. In modo particolare, la recente presentazione sul nuovo modello ET7 (considerata una delle berline di lusso elettriche più preformanti di sempre), ha catturato l’attenzione di molti investitori ed appassionati. Il titolo ha infatti iniziato a registrare andamenti al rialzo, seguiti tuttavia da correzioni.

Di seguito possiamo osservare il grafico in tempo reale, relativo alla quotazione del titolo di NIO.

Competitors di NIO

Le auto elettriche si stanno velocemente espandendo sul mercato e, di conseguenza, moltissime case automobilistiche hanno deciso di produrre modelli alimentati ad energia elettrica.

Oltre alla più che nota Tesla, e alla società cinese NIO, anche i più noti marchi hanno deciso di entrare in questo mercato. Va detto però che questa grande transizione verso l’elettrico sta mettendo in difficoltà alcuni brand più legati al motore a scoppio.

Infatti realtà nate con il preciso obiettivo di produrre vetture elettriche, quindi NIO o Tesla, sembrano essere molto più avanti rispetto alle tradizionali. In ogni caso tra i maggiori competitor di NIO possiamo distinguere tra quelli derivanti dal settore delle automobili tradizionali come BMW, Audi, Nissan, Reanult, e realtà come Tesla, Xpeng e Li Auto.

Tuttavia quest’ultima resta comunque piuttosto indietro, sia per dimensioni che capitali, se paragonata alle altre case e soprattutto rispetto a NIO.

Previsioni azioni Nio

Ora che abbiamo analizzato la società e considerato le migliori modalità per investire, è lecito chiedersi quali siano le previsioni relative alle azioni NIO. Possiamo sicuramente dire che le sfide che la società cinese deve affrontare sono molto, prima tra tutte cercare di battere la concorrenza di Tesla. Dal canto suo infatti, la società di Elon Musk può contare su gradi risorse di liquidità e su una squadra di sviluppo costituita da professionisti del settore.

Bisogna poi considerare gli andamenti storici registrati da NIO, che vanno contestualizzati in un quadro economico e politico non semplice, come è quello della Cina. Le società automobilistiche fanno infatti parte dei comparti che, anche in Cina, hanno avuto maggiori difficoltà nel riprendersi dalla crisi del Coronavirus.

Per risollevare il mondo automotive, diverse nazioni hanno promosso incentivi ed agevolazioni per chiunque volesse comprare e puntare sul settore dell’elettrico. Tutto questo, associato agli sviluppi ed alle novità annunciate dalla società, potrebbero rappresentare un vantaggio, magari in un’ottica di lungo periodo.

Azioni Nio: le domande frequenti

In che settore opera NIO?

La società NIO si occupa di progettare, produrre e vendere automobili elettriche ad elevate prestazioni. Di conseguenza si pone come grande competitor di Tesla.

Dove si possono compare azioni NIO?

Dal momento che si tratta di una società quotata e piuttosto importante, è possibile trovare le azione NIO sulle principali piattaforme di trading. Grazie ai broker, come eToro , è possibile operare in modo più semplice utilizzando i CFD.

Conviene comprare azioni NIO?

Un investitore paziente ed a lungo termine può ottenere ottimi profitti con le azioni NIO. In effetti, seguendo alcune misure, il rialzo del titolo potrebbe essere appena iniziato.

Man mano che l’azienda si avvicina alla sua redditività, la sua credibilità aumenterà. Inoltre, con piattaforme CFD come eToro è possibile ottenere un profitto anche in caso di discesa del titolo, vendendo allo scoperto.

Il titolo NIO è sottovalutato?

NIO si sta affermando sempre di più sotto diversi aspetti, ma soprattutto come presenza di riferimento per il mercato cinese delle automobili elettriche. Nonostante la lenta partenza il titolo si è ripreso, rafforzando il bilancio e abbassando le emissioni di liquidità. Rispetto al potenziale di crescita a lungo termine dell’azienda, le azioni NIO sono ancora sottovalutate.

NIO è meglio di Tesla?

Nel complesso, mentre la crescita recente più rapida di Nio è un vantaggio, possiamo dire che rispetto a Tesla si tratta di un investimento ancora rischioso. Soprattutto se si considerano il suo alto tasso di fondi spesi e l’alta concorrenza nel mercato cinese.

Comprare azioni NIO

Conclusioni

Per concludere possiamo dire che investire in azioni NIO si può rivelare un’operazione vantaggiosa, soprattutto in un’ottica di diversificazione o di lungo periodo. Infatti, se consideriamo i dati relativi alla partenza e la successiva ripresa, piuttosto veloce, possiamo notare come ci siano potenzialità in questo titolo.

Detto questo vi ricordiamo che per investire in azioni NIO, oltre a scegliere i canali bancari, oggi si possono utilizzare le piattaforme di trading, che danno la possibilità di negoziare tramite CFD.

Questi particolari strumenti derivati, che replicano l’andamento dell’asset di riferimento. Infatti è possibile vendere il titolo NIO anche al ribasso e, più in generale si può vendere allo scoperto.

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top