Comprare azioni ENEL: come investire, quotazione ENEL e previsioni [2021]

By on 21 Luglio 2021 in Enel (ENEL), Mercati with 0 Comments

Molti si chiedono quali siano gli strumenti migliori per investire e spesso evitano di considerare le possibilità offerte dal mercato azionario.

Da sempre infatti questo asset offre molte possibilità di eventuale guadagna, anche se si tratta di comprare azioni ENEL. Questa operazione può tranquillamente rientrare tra le diverse “occasioni” del mercato degli investimenti. Ma vediamo di conoscere meglio la società, le sue previsioni e la sua quotazione, per poter eseguire un investimento consapevole.

Inoltre oggi è possibile investire sul mercato azionario in modo molto più semplice, ovvero affidandosi alle piattaforme di trading e utilizzando i CFD.

Ricordiamo che la soluzione più profittevole è quella di sfruttare broker eToro. Si tratta di una piattaforma regolamentata con servizi innovativi come quello del CopyTrading che permette di copiare le operazioni dai trader e interi panieri CopyPortfolio, come in questo caso i titoli azionari.
Per saperne di più su eToro clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Fra i broker consigliati per investire in azioni vi segnaliamo i seguenti:

BROKERCARATTERISTICHEVANTAGGIISCRIZIONE
Broker CFDConto demo illimitatoREGISTRATI
CFD su azioni, criptovalute, valute, commoditiersRendimenti elevatiREGISTRATI
Social tradingCopy trading e Copy fundsREGISTRATI
CFD su azioni, forex e materie primePiattaforma facileREGISTRATI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

si tratta di broker regolamentati a livello europeo e dunque sicuri

Enel: chi è e dati societari

Enel S.p.a., nota all’inizio della sua vita come Ente Nazionale per l’Energia Elettrica, ma dopo alcune trasformazioni a livello aziendale, ha modificato il suo nome in ENEL Energia.

In ogni caso si tratta di una società multinazionale, legata al mercato e alla distribuzione di energia, nonché uno dei principali attori globali nel settore dell’elettricità e del gas. I territori di influenza e di azione di ENEL sono molti, come abbiamo appena visto, e si attestano a 35 paesi, tutti sui 5 continenti, con una produzione energetica che ha una capacità di oltre 89 GW.

Rispetto alla rete di distribuzione, possiamo invece dire che ENEL è in grado di coprire il fabbisogno di energia di più di 73 milioni di utenze nel mondo. Questo può sicuramente far intuire l’importanza della società e spiega come questo ente sia al primo posto per clienti su scala europea, soprattutto se paragonata ai sui competitor di mercato.

Conviene ancora investire sul titolo Enel?

Oltre al mercato dell’energia elettrica però ENEL si occupa anche di trasporto di gas naturale liquefatto, ma anche di ingegneria energetica e legata alle infrastrutture. Senza considerare che progetta, sviluppa e mette in funzione impianti e reti energetiche.

Tra i tanti progetti di ENEL possiamo trovare anche infrastrutture portuali, certificazione di prodotti, impianti e apparecchiature e attività legali, commerciali e minerarie.

Tuttavia, uno dei perni fondamentali su cui appoggia ENEL, è sicuramente la commercializzazione di prodotti energetici, tra cui anche la fibra ottica e i sistemi di illuminazione pubblica.

👍 Dati societariSocietà multinazionale, legata al mercato e alla distribuzione di energia, nonché uno dei principali attori globali nel settore dell’elettricità e del gas
🔋 SettoreEnergia
🏢 SedeRoma
💻 QuotazioneBorsa di Milano, quotata sul Ftse Mib
👍 Simbolo in BorsaENEL
🥇Migliore piattaforma con conto demoeToro
🥇Migliore piattaforme per investire in azioniPlus500

Comprare azioni ENEL tramite CFD

Prima di iniziare ad operare sul titolo di ENEL è fondamentale capire quali siano le migliori alternative per investire su questo asset.

Oggi infatti una delle modalità più semplici ed intuitive per investire è quella delle piattaforme di trading, che offrono agli utenti moltissimi vantaggi. I più importanti sono sicuramente le commissioni basse e i costi di gestione contenuti, che normalmente non si possono trovare in banca, e la possibilità di utilizzare i CFD.

Questi particolari strumenti, noti anche come contratti per differenza, sono dei derivati e come tali replicano l’andamento dell’asset a cui fanno riferimento. Di conseguenza quando si negoziano CFD non si sta acquistando l’asset fisico, o in questo caso le azioni di ENEL, ma si eseguono scambi sulla differenza di un bene in un tempo prestabilito.

Insomma non si andrà a possedere direttamente il titolo in questione ma, grazie al trading di CFD, si potrà investire sulle oscillazioni di breve termine dell’asset.

Inoltre, una delle funzioni più apprezzate del trading di CFD è la leva, o moltiplicatore, un p

Questa particolare funzionalità permette di investire un importo basso, moltiplicando il capitale, e ottenere un potenziale guadagno più elevato. Per fare un esempio potremmo dire che se investite 10 Euro, utilizzando una leva del 10%, allora avrete investito 100 Euro.

Di conseguenza il vostro guadagno potrebbe essere più alto. Attenzione però, perché la leva oltre a moltiplicare i profitti, amplifica i risultati anche in caso di perdita. Perciò meglio utilizzare questo strumento con accortezza e solo con un bel po’ di esperienza alle spalle.

Altri strumenti da utilizzare potrebbero essere i futures.

Piattaforme per investire in Enel

Come abbiamo visto una delle alternative più vantaggiose per investire in azioni Enel è il trading di CFD, ma quali sono le migliori piattaforme per investire?

Questa domanda è più che lecita e, anche se non esistono broker di trading migliori in assoluto, ecco alcuni consigli per individuare un servizio trasparente e sicuro. Infatti se volete comprare azioni ENEL attraverso una piattaforma di trading, allora la prima cosa da fare è controllare la presenza di autorizzazioni e certificazioni.

Questo perché solo broker regolamentati o autorizzati dagli enti di controllo, come possono essere CONSOB e CySEC, possono offrire i loro servizi in Italia e in Europa. Altre caratteristiche da considerare quando si sceglie un broker di trading sono il conto demo e i costi della piattaforma.

Nel primo caso stiamo parlando di una particolare modalità, disponibile sulle maggiori piattaforme, che mette in atto una simulazione e permette di investire denaro virtuale, senza correre alcun rischio. Questo permette di prendere dimestichezza sia con le funzionalità della piattaforma, sia a comprendere meglio gli andamenti del mercato sul quale volete investire.

Infine vediamo i costi di commissione e spread che sulle piattaforme di trading sono abbastanza contenuti. In particolare consigliamo di controllare sempre a quanto ammontano queste spese direttamente sul sito del broker a cui volete affidarvi. In questo modo potrete evitare brutte sorprese e preservare il più possibile il vostro capitale.

Comprare azioni Enel con eToro

eToro è uno dei più famosi broker di trading online e tra i vari asset che mette a disposizione degli utenti, permette anche di comprare azioni ENEL.

Questa piattaforme di trading offre moltissimi asset tra cui scegliere, come criptovalute, materie prime, indici e ovviamente azioni. Ma oltre alla vasta scelta si strumenti, ciò che rende eToro uno dei broker più apprezzati dai trader principianti è la presenza del Copy Trading.

Si tratta di una particolare funzionalità che permette di selezionare i trader con i rendimenti migliori e copiare la loro operatività. In questo modo potrete iniziare subito a guadagnare e, allo stesso tempo, imparare dagli investitori migliori.

Su eToro è poi presente un conto Demo, ovvero una vera e propria simulazione grazie alla quale potrete prendere dimestichezza con la piattaforma e affinare la vostra strategia di trading. Il tutto utilizzando denaro virtuale, così da azzerare i rischi d’investimento e iniziare con denaro reale solo quando sarete davvero pronti.

Iscriviti subito alla piattaforma di eToro cliccando qui.
67% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Puoi consultare la nostra recensione su eToro in questo articolo.

Fare trading CFD di azioni Enel con Plus500

Un altro broker che permette di fare trading, e di comprare azioni ENEL, è Plus500.

Questa piattaforma offre ai suoi utenti la possibilità di negoziare su CFD di azioni ENEL, oppure portando avanti compravendite sia nel breve che nel lungo periodo. In ogni caso il trading di CFD è una delle soluzioni più semplici e in voga per comprare azioni ENEL e Plus500, grazie alle sue caratteristiche, si rivela uno dei broker più apprezzati dai trader.

Per negoziare sulle azioni ENEL basterà collegarsi al sito, aprire un account e individuare il titolo dell’azienda energetica. Chiaramente per portare avanti una buona operazione è necessario conoscere l’asset e la piattaforma che si utilizza per investire.

Proprio per questo Plus500 mette a disposizione dei suoi utenti una modalità demo, che permette di affinare la propria strategia con denaro virtuale, passando a fondi reale solo quando vi sentirete abbastanza pronti per fare sul serio.

Altre caratteristiche che hanno reso celebre Plus500 sono sicuramente la semplicità dell’interfaccia, che rimane una delle più intuitive del mercato.

Iscriviti subito alla piattaforma di Plus500 cliccando qui.
72% dei conti al dettaglio CFD perde denaro. Prima di fare trading dovresti cercare di capire come funzionano i CFD ed i rischi di perdita di denaro che comportano.

Comprare azioni Enel con OBRinvest

Un’altra piattaforma che offre la possibilità d comprare azioni ENEL è OBRinvest.

Anche in questo caso ci troviamo difronte ad un broker regolamentato a livello internazionale ed è autorizzata da CONSOB e CySEC. Questo particolare broker si rivela ottimo per gli utenti alle prime armi perché, oltre alla presenza di una modalità demo, sulla piattaforma è presente una sezione dedicata alla formazione.

Qui potrete trovare tutorial, webinar e video per imparare a fare trading, senza dimenticare la possibilità di scaricare un ebook sul trading, completamente gratuito. Potrete così accedere a diverse informazioni e studiare le regole di base del trading, per affrontare gli investimenti con più consapevolezza.

Ma la caratteristica principale di OBRinvest è la presenza dei segnali. Si tratta di uno dei servizi migliori del mercato, che offre agli investitori una serie di notifiche ed input, creati da analisti professionisti. Sarà così possibile investire anche senza seguire continuamente le oscillazioni del mercato.

Ovviamente però i segnali non rappresentano una sicura fonte di guadagno, soprattutto perché nel trading non esistono profitti fissi e tanto dipende dalla preparazione del singolo trader.

Iscriviti subito alla piattaforma di OBRinvest cliccando qui.
78,15% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Quotazione Enel in tempo reale

Di seguito possiamo osservare il grafico con la quotazione del titolo Enel in tempo reale.

In ogni caso i titoli di questa società sono quotati alla Borsa di Milano, appartengono all’indice FTSE IT All share e sono comprese nel segmento Blue Chips.

La data di avvio della quotazione è stata il 9 luglio 2001 e ha segnato l’ultimo passaggio della lunga trasformazione della società, nata come ente pubblico e divenuta col tempo più vicina alla privatizzazione.

Modello di business di Enel

Ora che abbiamo fatto più chiarezza sulla società ENEL, vediamo di capire quale sia il suo modello di business. In particolare possiamo dire che, uno dei punti fondamentali per la società, è rafforzare la sua posizione sul mercato.

Per farlo ha deciso di sfruttare la sua posizione di rilievo nel settore energetico, rendendo anche più semplice il passaggio verso la digitalizzazione. Questo è stato possibile solo grazie all’adozione di due modelli di business, l’Ownership e la Stewardship.

Nel primo caso facciamo riferimento ad un modello piuttosto normale, all’interno del quale le piattaforme digitali promuovono il business e la redditività degli investimenti di una società. L’Ownership di ENEL può contare sul sostegno di oltre 150 miliardi d’investimento, cifra che sicuramente farà comodo alla società energetica. Possiamo dire poi che la quasi totalità economica dell’Ownership sarà impegnata per la digitalizzazione d’impresa e allo sviluppo di reti, infrastrutture e business.

Dall’altra parte abbiamo la Stewardship, ovvero l’incentivazione di investimenti di terze parti, che tuttavia collaborano con ENEL. Su questo particolare settore ENEL ha deciso di investire 10 miliardi di euro, ai quali molto probabilmente si aggiungeranno altri 30 miliardi, provenienti proprio dai partner commerciali di ENEL.

Enel e petrolio

Durante la presentazione del nuovo piano industriale Enel ha dichiarato che, più del 90% degli investimenti in previsione saranno sostenibile ed in linea con i punti indicati da ONU e Unione Europea, quindi limitando materie prime come il petrolio.

In particolare la società energetica ha detto che farà di tutto per rispettare gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, i famosi SDG dell’ONU. Inoltre gran parte dei fondi raccolti da Enel sarà allineato ai criteri di Tassonomia Ue, con una particolare cure verso il contenimento del cambiamento climatico.

Nello specifico, quasi tutti gli investimenti legati al modello di Ownership saranno destinati alla Global Power Generation. Attraverso questi fondi si prevede di ottenere un totale di circa 120 GW di capacità installata da fonti rinnovabili entro il 2030. si tratta di un quantitativo di energia 2,7 volte maggiore rispetto ai livelli a cui siamo abituati oggi.

Competitors di Enel

Passiamo adesso all’analisi dei principali competitor di Enel che, come potevamo immaginare, sono le altre grandi aziende che producono o distribuiscono energia.

A livello internazionale possiamo citare le big dell’energia, EDF, con la quale la società italiana ha siglato un accordo nel 2007 per entrare nel mercato dell’energia nucleare francese, o anche E.ON.

Discorso completamente diverso per la concorrenza interna e nazionale. Infatti, con la liberalizzazione del mercato italiano dell’energia, la società ha perso il suo monopolio. In ogni caso, anche se Enel continua ad occupare la sua porzione di mercato, la presenza di così tanti competitor, seppur più piccoli, può giovare alla società energetica.

Detto questo tra i concorrenti più noti possiamo ricordare:

  • Eni Gas e Luce
  • Iren Luce Gas e Servizi
  • Acea Energia
  • a2a
  • Edison
  • Hera Comm
  • Agsm Energia
  • Illumia
  • Green Network
  • Engie
  • Enne Energia
  • Europe Energy
  • Gritti Energia
  • Levigas
  • Enegan
  • ENERcom
  • Sorgenia
  • Wekiwi
  • Estra Energie
  • AIM Energia
  • Terna

Previsioni sul titolo Enel e target price

Ma quali sono le previsioni relative al titolo di Enel? A questo punto la domanda sorge spontanea e possiamo dire che, secondo molti analisti i risultati hanno superato le aspettative. In particolare si può notare come, dopo un 2019 piuttosto difficile, la società di energia abbia superato l’ostacolo ripartendo con una migliore presenza sul mercato.

A questo proposito rileviamo un incremento dei ricavi del 6,2%, ovvero quasi 81 miliardi di Euro, e l’EBITDA che risale del 10,5%. Tuttavia è ncora presto per ottenere un risultato netto molto positivo, infatti è sceso di circa il 56%.

Detto questo si può notare come la divisione delle reti di distribuzione, inparticolare in America Latina, sia riuscita a generare un andamento positivo. Il gruppo ha recentemente superato il target di 3 Gigawatt di capacità rinnovabile installata, riducendo così la produzione di carbone di 4,1 Gigawatt.

Comprare azioni Enel: le domande frequenti

Conviene comprare azioni Enel?

Enel è una società sana, ex monopolista, con una buona diversificazione internazionale.

Qual è il problema principale di ENEL?

Uno dei problemi principali della società, dopo il periodo negativo imposto dal Covid-19, è un indebitamento finanziario netto superiore ai 40 miliardi.


ENEL paga dividendi?

Se avete deciso di investire in azioni Enel dovete sapere che questa società paga i dividendi. Non solo, rispetto ad altre aziende è anche costante nei versamenti e piuttosto generosa.


Qual è lo strumento migliore per comprare azioni ENEL?

Come abbiamo spiegato gli strumenti migliori per investire in azioni Enel sono sicuramente le piattaforme di trading. In particolare i broker analizzati in questo articolo, ovvero eToro, OBRinvest e Plus500, hanno costi contenuti e soprattutto possiedono le regolamentazione necessari ad operare.

Comprare azioni Enel

Conclusioni

Possiamo quindi dire che comprare azioni Enel, oltre ad essere piuttosto semplice, può anche offrire buone prospettive di guadagno, soprattutto considerando il trend sostenibile imboccato dalla società.

Ad ogni modo è bene ricordare che investire in azioni, che siano Enel o di un’altra società, è un’operazione di investimento finanziario a tutti gli effetti. Di conseguenza bisogna considerare una certa percentuale di rischio, ma soprattutto è importante prepararsi e studiare il mercato di riferimento prima di operare.

Per questo consigliamo di utilizzare solo piattaforme di trading autorizzate e regolamentate, ma soprattutto che possano offrire un conto demo. Questa funzione si rivela perfetta per chi inizia ad approcciarsi al trading ed è ancora alle prime armi.

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Real Time Web Analytics

Clicky